Catechismo del Dopo Comunione

locandina-di-lancio-2-ok

Catechisti/e referenti:

 Rino           tel.  338 6157355

 Anna          tel.  328 9018083

 sr. Mihaela tel. 389 4928613

 Rosaria      tel. 328 9315595

 

Ad un bambino

regalerei le ali,

ma lascerei che da solo

imparasse a volare”

                                                                                                                (Gabriel Garcia Marquez)

 

Nel nostro percorso di vita, sperimentiamo spesso situazioni in cui si è tentati

-         di vedere il buio piuttosto che la luce,

-         di vedere spesso pericoli imminenti, motivi disonesti e macchinazioni nascoste.

 

Ognuno e ognuna di noi avverte a volte la tentazione di ritenere

  che la fiducia sia un atteggiamento da ingenui,

 che il prendersi cura degli altri e del creato sia una cosa romantica  e

che il perdono faccia parte della sfera dei sentimentalismi;

 

Capita anche di trovarsi impotenti davanti all’entusiasmo, lo si  ritiene infantile e lo si ridicolizza; questo avviene soprattutto con un certo entusiasmo di tipo spirituale, entusiasmo dell’anima, entusiasmo del cuore;

da “persone serie” pensiamo sia più importante “ tenere i piedi per terra” e non lasciarsi ingannare da “emozioni fuorvianti”….

 

Tutto ciò non fa altro che sminuire la gioia che ci proviene da Dio,  e inesorabilmente il buio, l’oscurità diventano causa di altra oscurità.

 

Chi, invece, si predispone ad assaporare la gioia di Dio, certamente,

-         non nega l’oscurità ma sceglie di non rimanerci;

-         afferma che ci si può fidare più della luce che splende nell’oscurità che dell’oscurità        stessa e

-         che pochissima luce può disperdere molta oscurità;

 

sa vedere in tutte le situazioni lampi di luce e indicarli agli altri come situazioni che parlano della presenza di Dio;

sa scoprire che esistono persone che si guariscono le ferite reciprocamente,

si perdonano a vicenda le offese,

sanno condividere i loro beni,

promuovere lo spirito comunitario,

festeggiare i doni che hanno ricevuto e

vivere queste situazioni come un’anticipazione di quella che sarà

la gioia eterna di Dio

Lascia un Commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche iscriverti tramite subscribe to these comments i feed RSS.

Scrivi solo ottimi commenti, evitando lo spam.

Puoi usare questi tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>